TREZOR: Concept-car più bella dell’anno 2016

Durante la cerimonia ufficiale del 32° Festival Automobile International presso l’Hôtel National des Invalides, a Parigi, Renault TREZOR ha ricevuto il premio come Concept-car più bella dell’Anno 2016.

«Ringrazio la giuria per questo premio che ci incoraggia a proseguire nella nostra strategia design», precisa Laurens van den Acker, Direttore del Design Industriale di Renault. «Con le sue linee possenti e sensuali, TREZOR apre la via al design e alle tecnologie dei nostri futuri modelli. TREZOR inaugura anche un ciclo di nuove concept-car».

«La giuria ha premiato TREZOR per la sua estrema bellezza, permeata di sensualità ed eleganza. È la concept-car per eccellenza. Abbiamo particolarmente apprezzato la sua coerenza globale, ma anche i dettagli stilistici. È un bel gesto creativo che – ce lo auguriamo – ispirerà i futuri modelli della Marca Renault», sottolinea Rémi Depoix, Presidente del Festival Automobile International.

Trezor Renault

“Renault dispone ormai di una gamma completamente rinnovata e arricchita, che propone veicoli complementari, ciascuno dotato di una forte identità. Con TREZOR, confermiamo l’orientamento di questo rinnovo, iniziando una nuova storia del ciclo della vita. Questo concept-car propone un’ampia libertà di espressione e apre la via ai trend dei nostri prossimi modelli. Potremmo riassumere questi trend con l’espressione: French Design and Easy Life”, spiega Laurens van den Acker Direttore del design industriale.

Trezor Renault

TREZOR incarna il nuovo design Renault con elementi stilistici presenti sull’insieme della gamma: linee semplici, sensuali e calorose, frontale distintivo, firma luminosa a forma di “C”. TREZOR stupisce per le superfici vetrate rosse e la carrozzeria innovativa in carbonio dalle superfici a contrasto. Questa carrozzeria, liscia e satinata anteriormente, evoca il carattere dinamico del veicolo. Posteriormente, si compone di sfaccettature esagonali, che suggeriscono il temperamento sportivo e tecnologico di TREZOR.

Trezor Renault

La tinta metallica di TREZOR evoca un mondo essenziale e protettivo, mentre la sua silhouette ostenta le peculiarità tradizionali delle GT. Sul cofano, la presa d’aria a nido d’ape richiama la struttura posteriore della carrozzeria. Queste forme esagonali compongono una presa d’aria a geometria variabile, il cui movimento conferisce uno stile dinamico a TREZOR e trasmette l’impressione che il veicolo respiri. Sulla fiancata, dal lato del conducente, lo sportello della benzina è sostituito da un indicatore analogico che segnala il livello di carica della batteria. Questa scelta dimostra l’impostazione autentica, che adotta i codici dei veicoli sportivi.

Trezor Renault

La parte posteriore di TREZOR presenta una firma luminosa decisamente moderna, con fibre ottiche che integrano una luce laser rossa. L’assemblaggio di fibre con effetto “corda” realizza la luce. La frenata del veicolo provoca un effetto visivo e una luce dinamica grazie alla torsione e alla sovrapposizione delle fibre ottiche.

Trezor Renault

Il design dell’abitacolo è sensuale e caloroso, con il rosso come tinta prevalente, focalizzato sul piacere di guida grazie all’utilizzo di materie nobili come legno e pelle. Coniugando artigianato e tecnologia, il meglio dello spirito francese, il cockpit preannuncia gli interni ancora più essenziali, raffinati e connessi dei futuri modelli Renault. Vero e proprio collegamento tra l’esterno e l’interno del veicolo, le superfici vetrate rosse assicurano luminosità e riscaldano l’abitacolo. Riproducendo il movimento di un cofanetto per gioielli, il battente di TREZOR si solleva tutto insieme.

Trezor Renault

Con un’altezza molto contenuta di 1.080 mm, TREZOR invita a saltare sulle fiancate della carrozzeria per accedere all’interno dell’abitacolo. Questo modo di salire a bordo rappresenta un’allusione alle auto da corsa classiche, quando il pilota era perfettamente integrato con la sua auto. L’aspetto sportivo e sensuale dell’accesso al veicolo è accentuato dalla pelle rossa che riveste il montante superiore della carrozzeria, procurando ai passeggeri la stessa impressione che si prova quando si scavalca la sella per montare a cavallo. L’accesso a bordo è facilitato dai poggiatesta che arretrano automaticamente.

Trezor Renault

TREZOR sorprende all’apertura, con una plancia in legno rosso che integra un vano bagagli situato nella parte anteriore del veicolo. I bauli, su misura e mantenuti da cinghie di cuoio, evocano l’arte del viaggio.

La forma arrotondata dei sedili si ispira all’universo dell’arredamento, garantendo uno spazio accogliente e confortevole. Rivestiti di pelle liscia di color rosso profondo, essi suggeriscono la passione e la raffinatezza della pelletteria. La plancia è frutto di una collaborazione con l’azienda francese KEIM-cycles, apprezzata per la progettazione di telai di bicicletta in legno su misura, caratterizzati da un elevato livello di performance.

Trezor Renault

Secondo un procedimento sviluppato da KEIM-cycles, la plancia è composta da sottili lamine di frassino sovrapposte e orientate secondo uno schema preciso, che offrono una resistenza comparabile a quella dei moderni materiali compositi, valorizzando le qualità strutturali del legno: leggero, resistente, organico e caloroso. La plancia, sobria e con un grande touch screen, è in linea con un abitacolo tecnologico e risolutamente moderno. Il volante, di forma rettangolare, libera il campo visivo e si ricollega al mondo della Formula 1. È dotato di tre schermi: il display centrale visualizza il logo, mentre i due touch screen nei due lati sostituiscono le tradizionali palette al volante.

Trezor Renault

Con una potenza di 260 kW (350 cv) e una coppia di 380 Nm, consente di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi.
TREZOR dispone di due batterie, ciascuna con il proprio sistema di raffreddamento, ottimizzato dalla presa d’aria a geometria variabile sul cofano oltre a disporre di un sistema di recupero dell’energia in frenata di tecnologia RESS (Rechargeable Energy Storage System), sviluppato per la Formula E. Grazie alla disposizione delle batterie, una anteriore e l’altra posteriore, la ripartizione delle masse risulta ottimale. Il sistema di propulsione consente una migliore trasmissione della potenza al suolo, a vantaggio del piacere di guida.

Le proporzioni di TREZOR contribuiscono al piacere di guida. Le larghe carreggiate (2.048 mm anteriormente e 2.106 mm al posteriore) e il passo di 2.776 mm favoriscono la tenuta di strada. La carrozzeria ribassata assicura un’aerodinamica ottimale, con un indice di penetrazione nell’aria di 0,22 (Cx). Il baricentro particolarmente basso offre una migliore stabilità e riduce i movimenti della scocca.

Trezor Renault

Per migliorare l’autonomia e le performance dinamiche, le équipe tecniche del Design Renault hanno lavorato all’alleggerimento del veicolo. Il telaio è composto da una cellula centrale in carbonio, completata dalle unità anteriori e posteriori in acciaio tubolare. La scocca e i battenti sono in carbonio. Grazie al lavoro di alleggerimento, TREZOR preserva un peso contenuto di 1.600 kg nonostante le dimensioni di una spettacolare GT (lunghezza 4.700 mm, larghezza 2.180 mm e altezza 1.080 mm).

Grazie al sistema Renault MULTI-SENSE®, TREZOR propone l’accesso a tre modalità di guida: neutro, sport e autonomo. TREZOR raffigura la visione di Renault della guida autonoma: rendere la strada nello stesso tempo più sicura e più gradevole, ottimizzando parallelamente il tempo del conducente. Selezionando questa modalità di guida, la firma luminosa esterna cambia e si estende al logo laterale e a quello posteriore per segnalare agli altri conducenti la delega di guida. Il volante, composto da due razze di alluminio rivestite in pelle, si estende in larghezza. Come in uno schermo cinematografico, questo movimento simbolizza l’entrata in scena in un nuovo universo di guida. La configurazione del volante consente anche una visione panoramica sul quadro strumenti. TREZOR propone ai passeggeri di sfruttare il tempo guadagnato grazie al viaggio connesso. La modalità autonoma offre tempo libero sia al conducente che al passeggero che possono così condividere esperienze come: guardare un film o delle foto, giocare.

TREZOR preannuncia la strategia di Renault che intende proporre, dopo il 2020, una tecnologia “senza occhi / senza mani” in totale sicurezza su modelli per il grande pubblico, a prezzi accessibili.